Ortopedico di Messina. Batte la testa e muore: 13 medici indagati

Foto dell'Istituto Ortopedico di MessinaIscritti nel registro degli indagati tredici medici con l’accusa di omicidio colposo per la morte di Carlo Galimi.

L’uomo sarebbe deceduto il 29 settembre scorso nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Piemonte dopo aver battuto la testa contro il pavimento mentre era ricoverato all’Ortopedico del Mezzogiorno di Ganzirri a Messina.

Carlo Galimi, probabilmente un uomo di robusta corporatura, sarebbe caduto dal letto subendo un forte trauma alla testa: soccorso immediatamente sarebbe stato portato d’urgenza all’Ospedale Papardo per poi essere trasferito al Piemonte.

Per ricostruire i fatti il sostituto procuratore Antonella Fradà ha disposto l’autopsia: sarà necessario fare chiarezza sulle tempistiche dei soccorsi e sulle procedure eseguite per intervenire sul paziente. Implicati nell’inchiesta 13 medici, l’Istituto Ortopedico, l’Ospedale Piemonte e il Servizio del 118: restano da chiarire ancora le reali responsabilità del caso.

(917)

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *