Operazione Periferie Sicure. Controlli a tappeto in tutta Messina: numerose le denunce

Foto di auto della polizia di stato in notturna, con le sirene acceseMessina. Giostra, Villaggio Aldisio, Gazzi ma anche Piazza Cairoli, Piazza della Repubblica, Piazze del Popolo sono state al centro dell’operazione Periferie Sicure messa in atto dalla Questura di Messina.

Un dispiegamento di 103 pattuglie per un totale di 600 persone e 403 veicoli controllati di cui 4 posti sotto sequestro. Rilevate anche diverse violazioni amministrative nei confronti di parcheggiatori abusivi ai quali è stato imposto l’obbligo di allontanamento dal luogo per 48 ore.

Cinque le denunce per furto e porto d’armi o oggetti atti a offendere, invasione di terreni e fabbricati, omissione di soccorso e lesioni personali colpose, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Arrestato, infine, lo scorso 10 ottobre, il pregiudicato Spadaro Giuseppe per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I controlli hanno abbracciato anche la provincia di Messina e nella notte tra sabato e domenica si sono svolti soprattutto nel Comune di Tortorici. 41 i veicoli fermati e 71 le persone identificate, eseguite anche due perquisizioni e due verifiche di esercizi commerciali.

La settimana appena trascorsa si è svolta all’insegna della legalità, parola chiave per restituire alla città nella sua interezza bellezza e decoro anche nelle aree dimenticate.

(151)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *