Operazione “Nebrodi”, il Comandante provinciale dei Carabinieri:”Posto fine a un clima di terrore”

Col.-Iacopo-MANNUCCI-BENINCASA-1“L’operazione dei Carabinieri ha svelato come la mafia dei Nebrodi stia tentando di aggirare i vincoli posti dal protocollo Antoci nell’erogazione dei contributi comunitari in agricoltura”. Lo ha dichiarato il comandante provinciale dei Carabinieri di Messina, Iacopo Mannucci Benincasa, dopo gli arresti di 9 persone nell’ambito dell’operazione “Nebrodi”, coordinata dalla Dda di Catania.

“Le indagini condotte dall’Arma – prosegue Mannucci Benincasa- hanno infatti permesso di fare luce su una serie di estorsioni, di cui erano vittime alcuni imprenditori agricoli, costretti a cedere ad esponenti del clan Santapaola ogni diritto su centinaia di ettari di terreno, per acquistare i quali avevano già versato oltre 250 mila euro. I 9 arresti hanno posto fine al clima di terrore – fatto di macabre intimidazioni e violente aggressioni – che ormai da mesi si respirava tra gli allevatori della zona.”

(213)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *