Operazione “Movida” dei Carabinieri: 6 auto sequestrate e 5 patenti ritirate

carabinieriContinuano senza sosta i controlli a tappeto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Messina che hanno sensibilmente incrementato la loro presenza nelle zone del centro, in particolare sull’intero tratto stradale che va da Viale Boccetta al Centro storico cittadino.

Il bilancio dei controlli effettuati la scorsa notte è stato particolarmente pesante.

  • 5 persone denunciate alla Procura della Repubblica di Messina perchè sorpresi alla guida dell’auto in stato di ebbrezza, con l’immediato ritiro delle rispettive patenti di guida;
  • 5 persone denunciate alla Procura della Repubblica di Messina perché colte alla guida delle rispettive autovetture mentre diffondevano musica ad altissimo volume mediante apparato stereofonico ad elevatissima potenza;
  • 6 persone denunciate alla Procura della Repubblica di Messina poiché colti nella recidiva di guida di mezzi, nonostante fossero sprovvisti della necessaria patente di guida (perché mai conseguita o già revocata);
  • 2 persone denunciate alla Procura della Repubblica di Messina poiché in possesso di coltelli e arnesi di vario genere idonei ad offendere senza giustificato motivo;
  • 12 persone segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntori di stupefacente, poiché sorpresi nell’atto di consumare delle modiche quantità di sostanza stupefacente (hashish e marjuana).

Durante i controlli, inoltre, sono state elevate numerose contravvenzioni per violazioni del Codice della Strada. Nel dettaglio:

  • 4 contravvenzioni per guida senza patente;
  • 6 contravvenzioni per mancanza di copertura assicurativa.

Complessivamente sono state sottoposte a sequestro 6 autovetture e 5, invece, le patenti  ritirate.

Tra la via Cavour e la Via Garibaldi, nonostante la presenza degli uomini dell’Arma, i giovani continuavano a parcheggiare autovetture in doppia fila. Per tale ragione sono fioccate decine di multe per divieti di sosta e sono stati rimossi 20 autoveicoli. 

(1110)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *