Nascondevano armi e munizioni in masseria. In manette due fratelli

Foto laterale auto dei carabinieriMessina. I Carabinieri di Enna hanno arrestato due fratelli allevatori di Tortorici, già noti alle Forze dell’Ordine, in seguito ad un’operazione che ha consentito di scoprire armi e munizioni nascoste nella loro masseria. In manette sono finiti Leonardo e Aurelio Galati Rando, di 34 e 35 anni. Gli uomini dell’Arma hanno perquisito il fabbricato e trovato, nascosti nella cavità di un muro, 3 fucili artigianali calibro 22, un fucile da caccia calibro 16 e centinaia di cartucce di vario calibro.

L’operazione che ha consentito il ritrovamento delle armi è  avvenuta nell’ambito dei controlli che i Carabinieri della Compagnia di Nicosia e dello Squadrone eliportato Cacciatori “Sicilia” stanno svolgendo da diverse settimane in tutta l’area dei Nebrodi.

 

(173)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *