Mostra il fondoschiena sugli spalti del campo di calcio. Maxi multa per un 23enne

Foto repertorio - Volante della PoliziaAtti contrari alla pubblica decenza in un luogo pubblico. Di questo si è reso responsabile un giovane tifoso che ha scelto un modo alquanto insolito di protestare contro l’arbitro e i giocatori durante la partita di calcio SS1937 Milazzo- Catania San Pio X.

Il 23enne mamertino, infatti, durante il match che si è giocato giorno 11 novembre, non solo si è arrampicato sulla sulla rete di recinzione posta a divisione del terreno di gioco e della gradinata ma, al termine dell’incontro, ha creduto bene di esultare per il goal appena segnato dalla sua squadra denudandosi.

Nello stupore generale e alla presenza di più di 200 persone, il giovane si è più volte abbassato i pantaloncini mostrando il posteriore ai presenti e, non soddisfatto, ha successivamente postato sui social il video della bravata.

Per questo comportamento, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Milazzo hanno proceduto a contestargli l’illecito amministrativo previsto per atti contrari alla pubblica decenza in luogo pubblico con una maxi multa di 3.333,33 euro. Il Questore Mario Finocchiaro ha inoltre inflitto al tifoso un Daspo che per la durata di anni 5 gli impedirà di frequentare i luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive della squadra del cuore o di qualsiasi altro club professionista o dilettante.

Fonte: Questura di Messina

(204)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *