Morte Lorena, condannati a 11 e 7 anni Forestieri e Gugliandolo

lorena-incidenteLa prima condanna per omicidio stradale a Messina è arrivata nell’ambito del processo per la morte della studentessa Lorena Mangano, la 23enne rimasta uccisa a seguito di un incidente verificatosi a Messina il 26 giugno scorso.
Il gup Salvatore Mastroeni ha condannato a 11 anni Gaetano Forestieri, ex finanziere, alla guida dell’Audi che travolse la Fiat Panda condotta da Lorena. Condannato a 7 anni Giovanni Gugliandolo.

Omicidio stradale, competizione non autorizzata, e per Gugliandolo anche l’omissione di soccorso, le accuse contestate. Il pubblico ministero Marco Accolla aveva chiesto 12 anni per Forestieri e 6 anni per Gugliandolo.
Il gup ha disposto anche provvisionali per i genitori ed i familiari della giovane e le altre parti civili.

L’incidente avvennne in via Garibaldi, all’altezza dell’incrocio con la via Torrente Trapani. Lorena Mangano, studentessa di Capo d’Orlando, era alla guida di una Fiat Panda, in auto con lei anche alcuni amici. Aveva appena attraversato l’incrocio quando la Panda fu centrata da un’Audi condotta da Forestieri, che giunse a velocità sostenuta. Lorena fu ricoverata in ospedale in condizioni gravissime, mori’ dopo tre giorni.

Per l’accusa Forestieri aveva ingaggiato una gara ad alta velocità con Gugliandolo, che era al volante di una 500 Abarth. Entrambi hanno sempre negato la corsa tra auto.

(391)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *