Messina. Tentata estorsione ad un commerciante del centro: arrestato 55enne – VIDEO

Messina - Tentativo estorsione negozio del centro - Arresto pregiudicatoMessina. Arrestato pluripregiudicato per tentata estorsione, ai danni di uno storico negozio del centro, aggravata dal metodo mafioso e danneggiamento.

In carcere S.G., 55enne già noto alle Forze dell’Ordine, a seguito dell’ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal dott. Eugenio Fiorentino, Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Messina, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

“Dateci 50.000 euro se volete lavorare, qui comandiamo noi”, questo il messaggio minatorio recapitato ad un commerciante di uno storico negozio del centro di Messina. Ma, fortunatamente, questo plico anonimo non ha intimorito il negoziante che ha denunciato l’accaduto alle Forze dell’Ordine.

Messina - Tentativo estorsione negozio del centro - Lettera anonima

La Guardia di Finanza ha immediatamente dato il via alle indagini e, grazie alle acquisizioni di filmati di alcune telecamere di sicurezza, ha potuto ricostruire un crescendo di atti intimidatori nei confronti dell’esercizio commerciale. Il pregiudicato, infatti, aveva nei giorni precedenti già danneggiato la saracinesca del negozio e, in seguito, effettuato numerosi sopralluoghi finalizzati, con ogni probabilità, a dare alle fiamme i locali del commerciante.

Durante le perquisizioni, infatti, sono state rinvenute una maschera che lo stesso aveva realizzato per non essere riconosciuto durante gli atti criminosi, nonché una bottiglia e delle garze che sarebbero state utilizzate per appiccare l’incendio all’attività commerciale della vittima.

L’esecuzione attenta delle indagini e l’arresto dell’estorsore hanno, però, permesso di porre fine rapidamente agli intenti criminosi del pregiudicato. Questo arresto si aggiunge ad altri, eseguiti dalle forze dell’ordine in questi mesi, ed è segno tangibile della pronta azione dello Stato a tutela di coloro, non piegandosi all’estorsione, decidono di denunciare i propri aguzzini alle autorità competenti.

(778)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *