Messina. Tenta di sfondare il portone di casa della ex compagna: arrestato 57enne

La Polizia di Stato ha arrestato un cinquantasettenne per danneggiamento aggravato. L’uomo voleva sfondare il portone di casa della ex compagna. È accaduto in una zona rionale di Messina dove i poliziotti delle Squadra Volanti sono intervenuti a seguito della richiesta di una donna, che riferiva che l’ex compagno la stava inseguendo e minacciando.

Immediatamente giunti sul posto, gli agenti hanno subito notato un uomo molto agitato e affannato con una vistosa ferita a una mano. Il 57enne è stato fermato ed identificato.

Poco prima la donna, mentre rincasava, aveva incrociato il suo ex compagno, il quale, vedendola in compagnia di un amico, aveva perso il controllo di sé e aveva iniziato ad inseguirla minacciandola e insultandola, lanciandole contro, inoltre, un casco da motociclista, fortunatamente senza riuscire a colpirla.

La vittima, terrorizzata, temendo per la propria incolumità, era riuscita a sfuggire al suo aggressore rifugiandosi nell’androne dello stabile in cui vive. Il cinquantasettenne, successivamente, nel tentativo di raggiungerla ha sferrato un violentissimo pugno al portone d’ingresso, infrangendone il vetro.

L’uomo, con numerosi pregiudizi di polizia, è stato arrestato per il reato di danneggiamento aggravato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

(393)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *