Messina. Rapina in un distributore di benzina: arresto lampo della Polizia

È stato rintracciato e bloccato nel giro di poche ore il 52enne di Messina che ieri aveva consumato una rapina ai danni del distributore di benzina del torrente Trapani. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, aveva minacciato il gestore dell’attività, sottratto 400 euro e poi era fuggito a piedi.

Nel tardo pomeriggio di ieri, un individuo travisato ed armato di pistola ha consumato una rapina in danno di un distributore di carburanti del centro città. Il malvivente, minacciando il gestore dell’attività con la pistola, è riuscito a farsi consegnare l’incasso della giornata, ammontante a poco più di 400,00 euro, dandosi poi alla fuga a piedi.

Sul posto sono intervenuti immediatamente i poliziotti della Squadra Mobile e delle Volanti, che, ricostruendo rapidamente la dinamica dell’episodio, si sono messi alla ricerca del malvivente. Poco dopo, il rapinatore è stato rintracciato e bloccato all’interno di un vecchio rifugio anti incursione aerea risalente al periodo bellico. Si tratta del messinese, già noto alle Forze di Polizia, Emanuele Russo di 52 anni.

Rinvenuti e sequestrati una pistola calibro 6,35 con 23 proiettili dello stesso calibro, nonché il ciclomotore utilizzato dal malfattore per commettere il reato. Recuperata, inoltre, la refurtiva. L’arrestato, su disposizione dell’A.G., è stato trasferito presso la locale casa circondariale e dovrà rispondere dei reati di rapina aggravata, porto abusivo di arma e munizionamento.

Fonte: Questura di Messina

(373)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *