Morte di Giovannino, neonato di 5 giorni. Il Papardo avvia indagine interna

Foto dell'ospedale Papardo di MessinaMessina. All’ospedale Papardo istituita una commissione di indagine interna per Giovannino, il neonato deceduto il 21 settembre, a cinque giorni dalla nascita. La Direzione Strategica dell’Azienda Ospedaliera Papardo di Messina ha appena annunciato di aver formato una commissione, composta da tre professionisti della struttura, per verificare i fatti e capirne le cause.

Giovannino nato il 17 settembre, nella nota struttura sanitaria messinese, è venuto meno all’affetto dei genitori solo 5 giorni dopo, giovedì 21 settembre alle 19.30.

Il bambino, al momento del parto pesava già 5 chili, e i genitori, secondo i quali il decesso si sarebbe potuto prevenire ricorrendo al parto cesareo, hanno denunciato la vicenda ai Carabinieri di Messina.

Secondo i medici, a causarne la morte sarebbe stata una encefalopatia ipossica-ischemica, che, durante il parto, avrebbe privato il cervello del neonato dell’ossigeno necessario. L’inchiesta è stata avviata dal sostituto procuratore Marco Accolla, che intende verificare quali siano state le cause del decesso e se ci sia stata una sottovalutazione dei rischi nel corso della gravidanza. Cinque persone sono state inserite nel registro degli indagati.

La Direzione dell’Ospedale ha dichiarato di voler procedere speditamente offrendo la massima collaborazione all’indagine in corso della Procura di Messina.

(840)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *