Emergenza alcol: a Messina troppi giovani alla guida in stato di ebbrezza

Continuano senza sosta i controlli dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Compagnia di Messina Centro: in città sempre più giovani si mettono alla guida sotto l’effetto di alcol. Un fenomeno che ogni anno aumenta con l’arrivo dell’estate e che, per l’incolumità dei cittadini, va contrastato con tutte le forze ed i mezzi disponibili.

carabinieri Durante il weekend i militari hanno effettuato controlli su decine di automobilisti nelle zone più affollate di Messina, per poi dispiegare la “Stazione mobile” e i motociclisti anche lungo le zone del centro storico e delle vie litoranee della città.

Allarmante il numero di denunce e sanzioni emesse dai Carabinieri durante questa lunga serie di controlli. Un risultato ottimo, per il numero di fermi emessi, ma al contempo preoccupante per la sicurezza delle strade di Messina.

Tra i denunciati, nel comunicato stampa diffuso dal Comando dei Carabinieri, troviamo:

– 6 per guida in stato di ebbrezza;
– 1 per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti finalizzati ad appurare la quantità di alcol assunta;
– 6 per guida senza patente.

Nel primo caso, denuncia e ritiro della patente sono scattati per 4 giovani messinesi, di età compresa tra i 25 e 30 anni. Tutti sono stati sorpresi alla guida delle proprie auto con tassi alcolemici che oscillavano tra lo 0,98 g/l e 1,81 g/l. Il massimo consentito è 0,50 g/l.

E’ stata invece applicata la sanzione amministrativa con ritiro della patente, nei confronti di altri due conducenti il cui tasso oscillava tra lo 0,5 e lo 0,8 g/l.

A rifiutarsi di sottoporsi all’alcol test, è stato un 18enne messinese, che mostrava evidenti segni di ubriachezza. Anche nei suoi confronti è partita la denuncia alla locale Procura della Repubblica con conseguente ritiro della patente.

A tutti gli interessati è stato impedito di continuare la loro pericolosa corsa per le vie della città.

Questi numeri rappresentano un primo campanello di allarme che ha un nome ben preciso: emergenza alcol. E’ fondamentale far capire ai giovani che mettersi alla guida dopo aver bevuto è un rischio che non si deve mai correre. Troppe le vite già spezzate sulle nostre strade per colpa di quel maledetto bicchiere di troppo.

(273)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *