Messina. Folle inseguimento fra le vie del centro: arrestato un 28enne

CarabinieriMessina. Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato: queste le accuse a carico di un giovane 28enne fermato e denunciato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile dopo un rocambolesco inseguimento fra le vie del centro.

Il giovane messinese, poco prima delle 17 di oggi, alla vista dei militari dell’Arma, impegnati in normali controlli sul viale San Martino, che gli intimavano di fermarsi ha deciso, invece, di ignorare l’“Alt” e con una pericolosa manovra tentare di far perdere le proprie tracce.

I Carabinieri si sono messi subito all’inseguimento del giovane e ne è scaturita una folle, quanto breve, fuga svoltasi fra via Camiciotti, Dei Mille, Risorgimento e Saffi. Il 28enne arrivato, poi, sul viale Europa e non riuscendo ad allontanare i militari, che con attenta determinazione continuavano a stargli dietro, ha provato a imboccare contromano e a forte velocità la perpendicolare via dei Mille. Tale scelta, tuttavia, gli si è ritorta contro: l’uomo ha perso il controllo della sua Alfa 147 rovinando su due veicoli parcheggiati, un’Audi Q3 e una Alfa 147, con una definitiva quanto disastrosa carambola.

Solo dopo averlo bloccato ed averlo estratto dal veicolo i Carabinieri apprendevano le motivazioni della fuga: il 28enne non aveva mai conseguito la patente e il mezzo era privo di assicurazione.

Tutto ciò gli costerà caro dato che, oltre alle sanzioni amministrative (connesse al non essersi fermato all’alt – art.192 C.d.S. – l’aver guidato privo di patente – art. 116 C.d.S. – sprovvisto di assicurazione – art. 193 C.d.S. – e a velocità non commisurata – art. 141 C.d.S.), l’uomo veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Messina per il danneggiamento delle due auto (art. 635 c.p.), e per resistenza a pubblico ufficiale (art. 337 c.p.).

(1477)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *