Messina. Controlli dei Carabinieri nei luoghi della movida: 14 denunciati

carabinieriUn altro venerdì sera caratterizzato dai serrati controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Messina nei luoghi della movida.

Per garantire un maggior senso di sicurezza e la tranquillità a Messina, la scorsa notte, è stato organizzato un massiccio dispiegamento di uomini e mezzi con l’impegno di sette pattuglie del Nucleo Radiomobile Carabinieri che hanno effettuato mirati servizi sulle principali arterie di circolazione stradale ed in particolare nelle zone centrali del Capoluogo, rafforzato i controlli volti a contrastare i fenomeni dell’assunzione di stupefacenti e della guida in stato di ebbrezza nonché a prevenire e reprimere comportamenti scorretti alla guida che incidono in maniera consistente sulla “Sicurezza stradale”.

I controlli degli uomini dell’Arma hanno permesso di conseguire i seguenti risultati:

  • un 35enne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Messina poiché sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di psicofisico alterato dopo aver assunto sostanze stupefacenti;
  • un 36enne, un 29enne ed un 28enne sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Messina poiché, colti alla guida di veicoli in evidente stato psicofisico alterato, si rifiutavano di sottoporsi ad accertamenti presso una struttura sanitaria;
  • un 39enne, un 38enne ed un 22enne sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Messina, poiché sorpresi nella recidiva della guida di veicoli, nonostante fossero sprovvisti della patente di guida, poiché mai conseguita;
  • un 40enne ed un 37enne sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Messina poiché sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli in stato di ebbrezza, con l’immediato ritiro delle patenti di guida;
  • un 36enne, 29enne ed un 34enne di nazionalità marocchina sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Messina poiché, sottoposto a perquisizione personale, venivano tutti trovati in possesso di coltelli di genere vietato, senza giustificato motivo;
  • un 36nne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Messina perché sorpreso alla guida della propria autovettura mentre diffondeva musica ad altissimo volume mediante apparato stereofonico ad elevatissima potenza.

Nell’ambito del servizio è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Messina un minore, già noto alle Forze dell’Ordine. Il giovane si era introdotto all’interno di un’attività commerciale attraverso una vetrata posta sul lato posteriore dello stabile asportando i contanti custoditi nella cassa. Una pattuglia dei Carabinieri che lo ha bloccato mentre usciva dal locale, recuperato la refurtiva e l’ha riconsegnata al proprietario dell’attività.

I controlli hanno consentito anche di segnalare alla Prefettura 7 persone, quali assuntori di sostanze stupefacenti poiché sorpresi a consumare delle modiche quantità di droga, sequestrando complessivamente circa 40 grammi di sostanze stupefacenti del tipo eroina, cocaina e marijuana.

Inoltre, nello stesso contesto operativo, sono state elevate 2 contravvenzioni per guida senza patente e 3 per mancanza di copertura assicurativa.

Complessivamente sono state controllate 95 persone e 68 veicoli. Sono stati sottoposti a sequestro 6 veicoli e ritirate, per la successiva sospensione,8 patenti di guida.

(630)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *