Messina. Beccato mentre rubava 800kg di metallo al CAS. Arrestato pregiudicato

Furto materiale ferroso da deposito CAS - Gazzi, MessinaMessina. La Polizia Stradale ha arrestato un pregiudicato beccato a rubare materiale ferroso da un’area del CAS (Consorzio Autostrade Siciliane), l’uomo ha provato a darsi alla fuga ma è stato raggiunto e fermato dai poliziotti.

Erano da poco passate le 22 di ieri, 8 luglio, quando gli uomini della Sottosezione Polizia Stradale A20 Messina hanno trovato il 33enne Antonino Di Bella, pregiudicato messinese, intento a caricare su un furgone il materiale appena rubato in un’area del CAS nei pressi dello svincolo autostradale di Gazzi.

L’uomo aveva già asportato 20 piantane e 20 barre contenitive in metallo da tre metri ciascuna per un peso complessivo di circa 800kg. Quando si è visto colto in flagrante dalla Polizia, il pregiudicato, ha provato a far perdere le proprie tracce ma, dopo un breve inseguimento, è stato raggiunto e arrestato.

A seguito di una breve perquisizione gli agenti hanno individuato e sequestrato una cesoia professionale da 50 centimetri e un piede di porco da 40. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per stamani.

 

(431)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *