Messina. Aggressione con calci e pugni al molo Norimberga: arrestato 52enne

È ritenuto responsabile del reato di lesioni personali l’uomo di 52 anni arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Messina Centro. Le manette sono scattate alla fine di un’attività d’indagine sviluppata dai Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado a seguito di una violenta aggressione subita da un 58enne nella serata dello scorso 20 giugno nei pressi del Molo Norimberga.

I militari dell’Arma sono intervenuti su richiesta della vittima che, sanguinante, ha riferito ai Carabinieri che, poco prima, un ignoto individuo lo aveva aggredito con calci e pugni mentre si trovava sul posto di lavoro, dopo avergli chiesto informazioni sugli orari di partenza dei traghetti.

Un’aggressione improvvisa, senza un apparente motivo, che ha costretto la vittima a fare ricorso alle cure mediche presso il pronto soccorso dell’Ospedale Papardo per i traumi e le fratture subite. Il suo aggressore si è subito dato alla fuga a piedi.

L’attività d’indagine sviluppata dai Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado, sotto la direzione e il coordinamento della Procura della Repubblica di Messina, ha consentito di individuare il responsabile dell’aggressore, anche grazie alle immagini estrapolate da un sistema di videosorveglianza.

Gli elementi raccolti a carico dell’indagato hanno indotto il G.I.P. ad emettere un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del 52enne.

Al termine delle operazioni l’arrestato è stato condotto dai militari dell’Arma presso la propria abitazione e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Messina.

(1135)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *