Mazzarrà. Comune commissariato per infiltrazioni mafiose

discarica_rifiuti_big_2Il Comune di Mazzarrà Sant’Andrea si avvia verso il commissariamento straordinario.

Circa un mese dopo l’arresto dell’ex Sindaco di Mazzarrà Sant’Andrea, Salvatore Bucolo, e dal caso che ha investito la società TirrenoAmbiente, arriva la decisione del Commissariamento.

Il Consiglio dei Ministri, infatti, su proposta del ministro degli Interni, Angelino Alfano, ha accolto le conclusioni del prefetto di Messina, Stefano Trotta, e, riunitosi ieri sera, ha deliberato il “commissariamento straordinario” per il Comune di Mazzarrà Sant’Andrea per le ingerenze mafiose nella gestione dell’ente locale.

La commissione, nominata dal Prefetto Trotta, ha setacciato tutti gli atti amministrativi adottati dal Comune che ha sul proprio territorio una delle più grandi discariche di rifiuti della Sicilia. Sono emersi “condizionamenti della criminalità” tali da rendere necessario il commissariamento.

Il Governo ha quindi deciso di affidare la gestione del Comune di Mazzarrà Sant’Andrea a una “Commissione straordinaria, al fine di consentire il risanamento delle istituzioni locali nelle quali sono stati riscontrati condizionamenti da parte della criminalità organizzata”.

La Commissione verrà nominata con decreto del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, resterà in carica in sostituzione dell’amministrazione comunale per i prossimi 18 mesi. Sarà possibile prorogare questo periodo fino ad un massimo di due anni.

(120)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *