Maltrattamenti e sevizie alla figlia di 6 anni: arrestati i genitori

CARABINIERI_MANETTEFurci Siculo. I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Taormina hanno arrestato una coppia di conviventi con l’accusa di maltrattamenti e sevizie alla figlia di 6 anni.

Il provvedimento restrittivo scaturisce dagli esiti di una complessa attività investigativa, eseguita dai Carabinieri di Taormina e di Santa Teresa di Riva, che ha permesso di fare piena luce sulle violenze perpetrate dalla madre e dal suo convivente nei confronti della figlia minore.

Sospesa, in via d’urgenza, dal Tribunale dei Minori di Messina la responsabilità genitoriale della madre sulle due figlie minori di anni 8, e di anni 6 vietandole di poterle incontrare.

I due conviventi, lei classe 86 di Furci siculo e lui classe 81 della provincia di Catania, sono stati accompagnati presso la Casa Circondariale di Messina “Gazzi”, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Le denunzie da parte delle vittime di maltrattamenti in famiglia, stalking, violenze di genere e nei confronti di minori sono di fondamentale importanza per gli organi deputati a perseguire tali tipologie di delitti  poiché conducono ad un immediato intervento in loro tutela.

L’immediatezza della risposta della Polizia Giudiziaria si ricollega anche ad una specifica preparazione professionale nell’affrontare tali reati, sollecitata e coordinata dalla Procura della Repubblica di Messina, che ha stabilito precise modalità operative per giungere quanto più rapidamente possibile a tutelare tutte le vittime vulnerabili.

 

(189)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *