Maltempo alle Isole Eolie: soccorse 40 persone in mare dalla Guardia Costiera

foto di un porto delle isole eolie durante una giornata di maltempo - messinaMessina. Agosto è stato un mese frenetico per la Guardia Costiera di Lipari che, a causa del maltempo che ha investito le Eolie degli ultimi giorni, ha registrato un picco di richieste di intervento, tutte risoltesi nel migliore dei modi.

Nel corso delle ultime due settimane, infatti, l’Ufficio circondariale marittimo di Lipari, la cui funzione principale è quella di garantire il rispetto delle norme in materia di sicurezza della balneazione e della navigazione, è dovuto intervenire più volte per soccorrere e guidare imbarcazioni in difficoltà. Gli interventi sono andati a buon fine e nessuna delle persone coinvolte, 40 in totale tra adulti e bambini, sembra aver riportato ferite di alcun tipo.

Punto di riferimento delle operazioni, ha comunicato la Guardia Costiera, è stato il porto di Pignataro situato sull’isola di Lipari. L’approdo ha fornito rifugio e supporto ai soccorritori grazie al lavoro svolto dai militari a terra e alla collaborazione dei concessionari dei pontili galleggianti.

Nel dare comunicazione delle operazioni portate a termine in questi ultimi giorni, la Guardia Costiera ha sottolineato l’importanza di tenere sempre gli occhi ben aperti sulle condizioni meteorologiche e di consultare i bollettini diramati dagli organi competenti al fine di navigare in sicurezza. Un comportamento prudente e attento, hanno evidenziato, unitamente al rispetto della normativa possono realmente fare la differenza ed evitare spiacevoli incidenti.

In numero da contattare per richiedere l’intervento della Guardia Costiera in mare in caso di emergenze è il seguente: 1530.

 

(4894)

1 Commento

  • nino ha detto:

    e quando mai è successo che i sindacati siano coerenti, per loro il lavoratore va sempre tutelato anche se le iniziative possono essere sensate. Il sindacato anche se incapace va bene se…. va comunque contro il datore di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *