Lei lo lascia, lui le dà fuoco e la riduce in fin di vita. È successo a Messina. Scatta il fermo del giovane

ambulanza-di-sera-operatori-nuovoLa follia avrebbe armato la mano di un 25enne messinese che all’alba di ieri, secondo quanto emerge da indizi in mano alla polizia,  ha dato fuoco alla sua ex ragazza, Ylenia Bonavera,  22 anni, residente alle “Case gialle” di Santo Bordonaro. La giovane è ricoverata al Policlinico, ha profonde bruciature sul 13% del corpo. Il 25enne, dopo serrate ricerche avviate dalla Squadra Mobile, si è presentato in questura la scorsa notte ed è stato sottoposto a fermo, accusato di tentato omicidio. Adesso si trova rinchiuso nel carcere di Gazzi.

Erano circa le 6 di ieri mattina quando il  ragazzo ha suonato alla porta dell’abitazione della vittima, non appena lei ha aperto l’uscio, l’ha spinta all’interno e l’ha cosparsa di benzina, quindi la fiamma di un accendino ha fatto il resto: le fiamme hanno divorato la povera ragazza.

Subito dopo la fuga. Le urla della giovanissima vittima hanno destato allarme. A chiedere  soccorso una parente della ragazza che ha cercato di spegnere le fiamme, da cui era stata avvolta. Chiamata l’ambulanza, la ragazza è stata trasportata  al Policlinico:  ha riportato ustioni ad un fianco e alle gambe. Al momento la prognosi è riservata.  Immediata è scattata la caccia al presunto aggressore, conclusasi con il suo fermo per tentato omicidio.

 

 

(22111)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *