Lite tra vicini di casa finisce a colpi di machete, arrestato 42enne

carabinieri-molto-bella-di-fiancoTutto è iniziato con una banale lite condominiale, poi degenerata al punto che sono dovuti intervenire i Carabinieri per sedare la furia di un uomo che, armato di machete, si è scagliato contro il vicino di casa, ferendolo in varie parti del corpo.

La lite è cominciata prima solo verbalmente tra le mogli dei dei due vicini, che discutevano animatamente dai balconi delle rispettive abitazioni di un condominio di Brolo. Fino a quando nella questione sono intervenuti i mariti, affrontandosi di persona. Ma dalle parole si è passati presto ai fatti. Uno dei due, 42enne, ha afferrato un machete e ha cominciato a colpire l’altro, di 50 anni, provocandogli ferite al braccio. A sua volta il 50enne per difendersi, ha preso una mazza da muratore, colpendo il vicino di casa alla testa.

Il 42enne armato di machete non si è calmato nemmeno alla vista dei militari, che nel frattempo erano intervenuti per sedare la lite, minacciandoli di morte con ancora in mano l’arma. Una volta bloccato, i Carabinieri lo hanno arrestato per lesioni personali e minaccia a Pubblico Ufficiale.

La vittima, il vicino di casa 50enne, è stato subito trasportato all’ospedale di Patti, dove gli sono state riscontrate ferite al braccio ed alla mano, mentre il suo aggressore è stato medicato dalla locale guardia medica per la ferita alla testa, prima di essere trasferito nella camera di sicurezza della Compagnia dei Carabinieri di Patti, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

 

(727)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *