Le asportano un angioma, sopravviene emorragia cerebrale. 56enne muore al Policlinico

tribunale per eco bellaAncora un’inchiesta, avviata dalla Procura di Messina, per un presunto caso di malasanità. Al Policlinico, una donna di 56 anni, Concetta Fiumanò, è morta per emorragia cerebrale. La donna era stata sottoposta ad un intervento per l’asportazione di un angioma al nervo ottico. La 56enne, da circa due mesi accusava problemi alla vista. Da accertamenti clinici effettuati al Policlinico di Messina era venuta fuori la diagnosi: le difficoltà visive erano dovute ad un angioma, che andava asportato perchè la paziente rischiava la cecità.
Lo scorso 10 aprile, Concetta Fiumanò è stata sottoposta a intervento nella Clinica Neuochirurgica del Policlinico. Nel corso della operazione, però, i chirurghi si sono accorti che l’angioma aveva compromesso la carotide e generato una forte emorragia cerebrale. E’ dunque occorso intervenire ancora. Da quel momento le condizioni della donna sono progressivamente peggiorate. Concetta Fiumanò è morta lo scorso giovedì.

Da qui la denuncia dei familiari e l’avvio di una inchiesta da parte della Procura, che ha già disposto ai carabinieri il sequestro della cartella clinica della sfortunata donna. A breve, per atto dovuto, dovrebbero scattare le prime iscrizioni sul registro degli indagati dei medici che hanno seguito l’iter clinico della paziente, al fine di potere essere rapprensentati nel corso dell’esame autoptico, accertamento unico e irripetibile che sarà effettuato la prossima settimana.

(1386)

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *