Irreperibile da oltre un mese, lo beccano alla processione di Sant’Antonio: arrestato

E’ ritenuto responsabile dei reati di sfruttamento della prostituzione, furto aggravato, porto abusivo di armi e sostituzione di persona l’uomo di 53 anni arrestato ieri a Messina, durante la processione di Sant’Antonio.

L’uomo, pregiudicato, era stato condannato a 7 anni di reclusione ma risultava irreperibile da più di un mese. A notarlo sfilare per le vie del centro cittadino è stato un Carabiniere libero dal servizio. Il militare lo ha fermato e consegnato ai colleghi in servizio i quali hanno proceduto al suo arresto.

Esperite le formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato dai Carabinieri presso la Casa Circondariale di Messina Gazzi, per l’espiazione della pena.

(927)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *