Incendio a Patti. Piromane arrestato evade dai domiciliari: beccato nuovamente dai Carabinieri

Carabinieri piromaneBeccato dai Carabinieri di Patti mentre evadeva gli arresti domiciliari: Teodoro Segreto, è stato arrestato domenica 20 agosto.

L’uomo era stato fermato dalle forze dell’ordine il giorno prima, poiché ritenuto responsabile dei focolai appiccati lungo la strada Provinciale 128 in C.da Coco nel Comune di Montagnareale, sabato 19 agosto.

Il piromane è stato notato dai militari che transitavano lungo la strada nei pressi dei piccoli incendi appiccati nella zona: a bordo di uno scooter tentava invano di nascondersi alla vista dei Carabinieri.  È stato prontamente fermato e perquisito. Ritrovati 5 accendini (2 rinvenuti nella tasca dei pantaloni dell’uomo e 3 nel bauletto dello scooter), 3 bottiglie di plastica contenente liquido infiammabile (1 rinvenuta sulla pedana dello scooter e 2 nel bauletto) e circa 2 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per il reato di incendio boschivo. Su disposizione del Magistrato è stato, poi, condotto presso la propria abitazione a Montagnareale agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Domenica 20, nella tarda mattinata, l’uomo, che doveva trovarsi agli arresti domiciliari, è stato avvistato dai carabinieri della compagnia di Patti sulla pubblica via. Fermato prontamente dalle forze dell’ordine è stato nuovamente arrestato per evasione.

(74)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *