Messina in fiamme: oggi niente acqua nei villaggi colpiti dagli incendi

incendio nuovoDa ieri mattina Messina è invasa dalle fiamme. A peggiorare la situazione arriva la notizia che, a causa degli incendi, i villaggi colpiti oggi potrebbero anche rimanere senza acqua.

Da Giostra a Tremonti, da Ritiro a San Michele e San Giovannello: il fuoco sta letteralmente divorando decine di ettari di area boschiva. Le fiamme ieri pomeriggio si sono avvicinate ai centri abitati, alcuni cittadini hanno abbandonato le loro case ed una nube di fumo ha letteralmente coperto il cielo. Richiesta dal Sindaco Accorinti la dichiarazione dello stato di emergenza.

A causa del vasto incendio, due centraline dell’Enel che alimentano gli impianti di sollevamento di AMAM sono rimaste danneggiate, impedendo così l’approvvigionamento regolare dei serbatoi che servono gli abitati di San Michele,  San Rizzo, Castanea, Pisciotto,  le Reginella, tutte le ‘Masse’.
In questi centri, dunque, oggi non sarà possibile assicurare la regolare distribuzione idrica.

Appena si potrà accedere sui luoghi, i tecnici di AMAM provvederanno a verificare l’entità dei danni subiti dagli impianti a stimare i tempi di ripristino della normale distribuzione.

Intanto l’AMAM sta assicurando la massima collaborazione alla Protezione Civile per l’approvvigionamento degli automezzi impegnati nelle operazioni di spegnimento dell’incendio e un servizio di autobotti per eventuali situazioni di emergenza che dovessero presentarsi, soprattutto per le strutture sanitarie o di assistenza presenti nelle aree interessate.

Diversi incendi sono stati segnalati anche nella zona sud di Messina, in particolare nelle zone di Minissale, San Giovannello e San Filippo. La situazione, in questo caso, sembra per fortuna essere già rientrata.

(526)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *