Girava armato per le strade di Mili, arrestato

Giuseppe Ruggieri

Giuseppe Ruggieri

Una telefonata alla Sala operativa della Polizia si è rivelata fondamentale per incastrare Giuseppe Ruggieri, 53enne messinese, arrestato in flagranza per porto e detenzione di armi comuni da sparo e munizioni. Secondo la segnalazione, l’uomo, infatti, girava per le strade di  Mili armato di pistola, e aveva anche esploso alcuni colpi.

Arrivati sul posto, gli agenti hanno identificato l’uomo che nel frattempo si era disfatto dell’arma, una Beretta calibro 22 ancora col cane armato e un colpo in canna, che è poi stata ritrovata tra alcune siepi vicine al luogo in cui Ruggieri era stato fermato.  Tra l’altro da successive verifiche è emerso che la pistola era stata rubata e il furto era stato denunciato a maggio del 2015.

Le armi in possesso di Giuseppe Ruggieri

Le armi in possesso di Giuseppe Ruggieri

Ma Ruggieri nella sua abitazione nascondeva anche altre armi. Durante una perquisizione, nel garage di casa sua, ben nascoste all’interno di un sacchetto per i rifiuti, gli agenti hanno trovato altre due pistole revolver: una Smith & Wesson calibro 38 e un’antica F.Tettoni Brescia senza matricola.

Giuseppe Ruggieri è stato rinchiuso nel carcere di Gazzi.

 

(1364)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *