Girano per villaggio Aldisio armati di fucile e pistola, arrestati padre e figlio

armi sequestrate pistolaSembrava la scena del più classico film western, due uomini armati che si aggirano per le vie della città alla ricerca del nemico con cui “regolare i conti”. Solo che questo non è il set di un film di Sergio Leone, ma è il quartiere di Villaggio Aldisio, dove ieri sono stati arrestati il 47enne, Vito Rizzo, e il figlio Marco, 22 anni.

I due vagavano per le strade della zona armati di fucile e pistola seminando il panico tra i cittadini, forse proprio per un regolamento di conti. Alla vista delle Volanti della Polizia hanno cercato di occultare le armi nascondendole all’interno di una Lancia Y, di proprietà della moglie di Vito Rizzo.

L’auto sostava vicino l’abitazione dei Rizzo, che ne negavano il possesso. Gli agenti, scorgendo le armi all’interno dell’autovettura, hanno immediatamente chiamato il carroattrezzi per trasportare la vettura nel garage della caserma Calipari, dove sono stati accompagnati anche i due sospettati.

Vito e Marco Rizzo, per evitare l’apertura forzosa da parte dei Vigili del Fuoco, consegnavano le chiavi ai poliziotti che all’interno dell’auto trovavano un fucile a canne mozze con calcio segato, matricola abrasa e due cartucce camerate ed una pistola 7,65 anch’essa con matricola abrasa, colpo in canna, cane armato e caricatore rifornito con sette cartucce. Le armi e l’autovettura sono state sequestrate e padre e figlio sono stati arrestati.

(421)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *