Furto di energia elettrica. 36enne beccato dalla Polizia

E’ ritenuto responsabile di furto di energia elettrica il titolare di un esercizio commerciale di alimenti , assicurato alla giustizia dai poliziotti del Commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto.

La perquisizione effettuata presso l’attività ha permesso di appurare l’allaccio diretto alla rete dell’Enel, attraverso un generatore esterno al negozio, a cui era stato operato un collegamento sottotraccia celato in un’intercapedine in cartongesso. L’allaccio abusivo era disinstallabile mediante un interruttore dedicato nascosto nel bagno dietro una mensola. L’energia trafugata serviva parte del negozio dove erano collocati macchinari e forni. A confermare il furto il pronto intervento di personale della società Enel distribuzioni.

Ulteriori accertamenti, inoltre, hanno consentito di accertare che l’esercizio era privo di licenza, pertanto si è provveduto a chiudere l’attività con diffida a non esercitare in mancanza di regolarizzazione.

Fonte: Questura di Messina

 

 

(535)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *