Ex Sacelit. Arrivano a 118 le vittime dell’amianto Killer. L’ultima è morta a Taranto

sacelit2Si allunga tragicamente la lista delle persone decedute a causa dell’amianto Killer. Un altro ex dipendente delle Sacelit di San Filippo del Mela, un elettricista, è morto a Taranto: aveva 82 anni e da 10 era obbligato a portare sempre con sé una bombola di ossigeno. Aveva sviluppato nel tempo un deficit respiratorio e placche pleuriche che lo hanno portato al decesso, qualche giorno fa, per asbestosi pleuropolmonare, insufficienza respiratoria e collasso cardiorespiratorio. A dare la notizia dell’ennesima morte, la 118º per l’esattezza, è stato Salvatore Nania, ex dipendente Sacelit e sindacalista, che ha seguito i numerosi casi dei colleghi ammalatisi per cause strettamente legate al luogo di lavoro. Questa ultima vittima, oltre a prestare servizio nella fabbrica di eternit incriminata, in passato, abitava in una casa adiacente allo stabilimento. 

(37)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *