Esplosione nella fabbrica di fuochi d’artificio di Barcellona: sale a 5 il numero delle vittime

È salito a 5 il numero dei morti nell’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio di Barcellona Pozzo di Gotto. La violenta esplosione è avvenuta alle 16:45 in contrada Femminamorta ma il boato è stato sentito anche nei comuni vicini di Milazzo e Termevigliatore.

Sul posto immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno recuperato dalle macerie tre corpi privi di vita e soccorso due feriti. Ma il bilancio delle vittime era soltanto provvisorio e, purtroppo, destinato a salire. Alle ore 18:00, infatti, si cercavano ancora due dispersi. Soccorsi anche due feriti, trasportati in Ospedale.

Ieri sera il bilancio delle vittime dell’esplosione nella fabbrica di fuochi d’artificio di Barcellona Pozzo di Gotto è salito a 5. Tra loro c’è Venera Mazzeo, 71 anni, moglie del titolare dell’azienda, Vito Costa. Al momento dell’esplosione nella fabbrica erano presenti gli operai di una ditta esterna che si stavano occupando della sistemazione di infissi in ferro.

Da accertare, adesso, le cause, la dinamica della tragedia. La procura di Barcellona Pozzo di Gozzo ha aperto un’inchiesta per strage colposa.

(501)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *