Esalazioni di gas in albergo: migliorano le condizioni dei coniugi messinesi

ambulanzaMigliorano le condizioni dei coniugi messinesi ricoverati d’urgenza ieri, dopo aver respirato i gas di risalita dell’impianto fognario comunale che, a seguito di alcuni lavori in strada, sono entrati nel condotto della loro camera d’albergo. Marito e moglie si trovavano a Ragusa per il loro viaggio di nozze.

L’uomo, 65 anni, è stato trasportato all’ospedale Umberto I di Siracusa. Dopo la prima seduta di camera iperbarica è uscito dal coma. Le sue condizioni, quindi, stanno lentamente migliorando ma rimane ancora ricoverato nel reparto di Medicina d’Urgenza.

La donna, 60 anni, si trova nell’ospedale Cannizzaro di Catania. Anche lei adesso è cosciente e i medici hanno dichiarato che è in fase di miglioramento.

Entrambi, probabilmente, saranno sottoposti ad un secondo trattamento iperbarico.

L’albergo di Ragusa dove alloggiava la coppia è stato sottoposto a sequestro. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta. Bisogna assolutamente capire come il gas di risalita della fogna comunale sia finito nel condotto della stanza degli sfortunati sposi.

Il titolare della struttura non è stato considerato responsabile dell’accaduto ma, al contrario, parte lesa. Una decina di giorni fa, dopo aver fatto una doccia nella stanza in cui sono stati trovati privi di conoscenza i coniugi messinesi, anche lui era stato colto da un malore, per fortuna,  in forma più lieve.

(99)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *