Corsi d’oro: revocato il divieto di dimora a Natale Lo Presti

tribunale messinaI giudici della seconda sezione penale hanno accolto l’istanza presentata dall’avvocato Bonni Candido e sostituito a Natale Lo Presti, imputato in entrambe le tranche del processo Corsi d’oro, sulla Formazione, la misura restrittiva del divieto di dimora con quella dell’obbligo di firma.
Lo Presti, dunque, potrà da questa sera tornare a Messina. La scorsa settimana, a seguito del provvedimento della seconda sezione della Corte di Cassazione del 5 Marzo, aveva dovuto lasciare la città.
Già lo scorso anno il Tribunale aveva revocato a Lo Presti la misura degli arresti domiciliari, la Procura aveva impugnato il provvedimento e il Tribunale del Riesame aveva accolto l’appello della Procura, riportandolo ai domiciliari. Da qui il ricorso  della Difesa per Cassazione. La Suprema Corte, a distanza di un anno dalla revoca del Tribunale, aveva rigettato il ricorso e la misura fu eseguita la scorsa settimana.
Ora nuovo provvedimento del Tribunale che accoglie l’istanza e consente all’imputato il rientro in città e la possibilità di continuare ad esercitare la propria attività.

(258)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *