Cocaina, hashish e marijuana destinata ai giovanissimi: le condanne del gup

tribunale-messina 1In sette, degli 11 arrestati lo scorso luglio nell’ambito dell’operazione Inteccio, sono comparsi ieri davanti al gup Maria Luisa Materia per essere giudicati con il rito abbreviato.
L’operazione Intreccio, scattata con 11 misure cautelari eseguite dai carabinieri, ha portato alla luce la fiorente attività nel mondo della droga di un gruppo del rione Mangialupi, capeggiato da Francesco Turiano. Indagini del Nucleo Investigativo dei carabinieri, al comando del maggiore Ivan Boracchia, in quasi tre anni avevano accertato che l’organizzazione era dedita al traffico e lo spaccio di cocaina, hashish e marijuana: i destinatari erano giovanissimi.
Secondo l’accusa, i corrieri si rifornivano delle sostanze stupefacenti in Lombardia, a Milano, tornando in Sicilia le spacciavano a Messina, Venetico, Torregrotta e a Militello Val di Catania. Consumatori, spesso, erano giovanissimi villeggianti.
A fare scattare l’indagine, nel gennaio 2011, le, rivelazioni di una donna, convivente di uno degli arrestati. Furono arrestate 11 persone, a vario titolo accusate di associazione a delinquere finalizzata alla traffico illecito di cocaina, hashish e marijuana, e spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri, Le prime condanne in abbreviato:4 anni e 6 mesi per Giuseppe Strafallaci; 1 anno e 6 mesi per Sebastiano La Ganga; 1 anno e 8 mesi per Filippo La Ganga (per entrambi pena sospesa); 2 anni e 4 mesi per Alessandro Duca; 4 anni e 8 mesi per Girolamo Stracuzzi. Prosciolto, invece,  dal reato associativo e da due ipotesi di cessione di droga, Domenico Parisi, che ha scelto il rito ordinario: peer lui rinvio a giudizio al 21 gennaio prossimo. Assoluzione, infine,  per Roberta Multari e Giovambattista Cuscinà.
Tutti gli altri imputati rinviati a giudizio.
Hanno difeso gli avvocati: Nino Cacìa, Salvatore Silvestro, Alessandro Trovato, Domenico Andrè.

(88)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *