Indagini sui Genovese chiuse. 10 indagati, tra cui il notaio

Foto di Francantonio GenoveseFrancantonio Genovese, la moglie Chiara Schirò, il figlio Luigi, la sorella Rosalia, il cognato Franco Rinaldi, la cognata Elena Schirò, i nipoti Marco Lampuri e Daniele Rizzo e il notaio Stefano Paderni. Sono questi i dieci indagati a cui la Procura di Messina contesta, a vario titolo, i reati di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, riciclaggio, impiego di denaro, beni e utilità di provenienza illecita.

A chiusura delle indagini, quindi, torna il reato di riciclaggio e si vede l’iscrizione nel registro degli indagati di un componente esterno alla famiglia Genovese: il notaio Paderni che, secondo la Procura, “si prestava a stipulare gli atti su indicati, nonostante la loro evidente natura fraudolenta, in danno delle pretese erariali e la riconducibilità delle somme impiegate per far fronte a dette compravendite a Genovese Francantonio”.

Le indagini nel novembre del 2017 avevano portato al sequestro di beni per oltre 100 milioni di euro  ai Genovese e fatto luce sull’esistenza di fondi esteri per un ammontare apri ad oltre 16 milioni di euro.

 

(1864)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *