Botte e insulti ai genitori se non le davano 50 euro al giorno. Arrestata

maresciallo ccE’ stata arrestata per il reato di maltrattamenti, una 29enne disoccupata di Acquedolci.
Già esasperata dalla situazione che ormai era insostenibile, la madre della ragazza s’era presentata a mezzogiorno di ieri per denunciare quanto subiva dalla figlia.
In particolare, l’anziana riferiva di essere, da un paio di anni, vittima di violenze gratuite da parte della ragazza che, con cadenza quasi quotidiana, non perdeva occasione per maltrattare lei ed il marito ormai anziani e malati, ponendoli in uno stato di sopraffazione sia fisica che psichica. Spesso- a detta della donna- nei loro confronti c’erano anche minacce di morte, insulti e lesioni.
La ragazza pretendeva circa 50 euro al giorno, e se i genitori rifiutavano di darglieli erano insulti, offese e l’intero repertorio di minacce e botte. A supporto delle dichiarazioni della madre, i carabinieri hanno raccolto anche le testimonianze di alcuni parenti ed amici.
Lo stesso comandante della stazione di Acquedolci, Salvatore Porracciolo Masups, aveva lasciato il proprio recapito telefonico diretto alla donna ed ai vicini, in modo da poter garantire un immediato intervento
Ieri pomeriggio è arrivata la chiamata, una voce femminile urlava: “Aiutatemi, venite subito perché mi sta ammazzando”. I carabinieri raggiunta l’abitazione della vittima, già dall’esterno udivano grida di aiuto della donna, coperte dagli insulti della figlia.
In casa, hanno visto i due genitori aggrediti dalla furiosa 29enne. E’ stata arrestata in flagranza di reato.

(65)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *