Arrestati i 2 autori dell’incendio della sala ricevimenti Santorini di Monforte San Giorgio

incendio La scorsa notte i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina hanno arrestato i 2 responsabili dell’incendio che, la notte del 29 dicembre 2017, ha semidistrutto una sala ricevimenti Santorini di Monforte San Giorgio. A finire in manette il 24enne Luca Bertè ed il 19enne Mirko Lupo, entrambi originari di Venetico. Per loro l’accusa è di incendio aggravato in concorso.

Il provvedimento cautelare scaturisce dalle indagini svolte dal Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Messina, i cui esiti hanno consentito di identificare i due giovani che, utilizzando alcune taniche di benzina, avevano appiccato il fuoco all’immobile per vendicarsi di essere stati costretti dai buttafuori, qualche sera prima, ad allontanarsi da una discoteca gestita dagli stessi proprietari del locale dato alle fiamme.

Le indagini hanno consentito di ricostruire con esattezza quanto accaduto il 29 dicembre. Quella sera Bertè aveva iniziato a spargere benzina all’ingresso del locale, per poi continuare anche all’interno. Lupo, rimasto all’entrata, ha erroneamente appiccato l’incendio, non rendendosi conto di avere così bloccato il suo complice dentro la sala ricevimenti. Bertè, trovandosi intrappolato, è stato costretto a scappare attraverso le fiamme, causandosi diverse ustioni. Tolti immediatamente gli indumenti lacerati dalle fiamma, si è recato al Policlinico di Messina dove ha ricevuto le cure mediche.

Le forze dell’ordine, ritrovando i vestiti bruciati e sporchi di sangue sul luogo del reato, hanno subito contattato diverse strutture ospedaliere e si sono così messi sulle tracce dei responsabili.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati ristretti nel casa circondariale di Messina – Gazzi, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria barcellonese.

(367)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *