Adescava bambine, le fotografava, realizzava fotomantaggi pedopornografici e li immetteva in rete. Arrestato

pedofilia web nuovoPer la Procura di Messina, un abitante di una delle Eolie circolava per l’isola fotografando bambine, sino a realizzare un vero archivio pedopornografico che poi immetteva in rete. Erano immagini esplicite, alcune direttamente tratte da internet, altre frutto di fotomontaggi con immagini di vari minorenni che l’uomo conosceva, tutto materiale confezionato all’insaputa dei minori.

Indagini dei carabinieri della compagnia di Milazzo hanno accertato che non sono emerse condotte consistenti in atti sessuali, ma tentativi – altrettanto gravi – di adescamento finalizzati alla realizzazione di immagini di pedopornografia virtuale, che poi venivano scambiate su Internet con appositi programmi.

L’indagine è scattata a seguito della denuncia di una coppia di coniugi isolani, genitori di una bambina di 9 anni. Accertamenti della sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri hanno stabilito la consistenza dell’accusa, specie sulla base del materiale ritrovato nel corso della perquisizione personale e domiciliare.

L’uomo, un 52enne, è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Messina, Maria Militello, su richiesta del Sostituto Procuratore Annalisa Arena, l’accusa è pornografia minorile, detenzione di materiale pedopornografico e adescamento di minorenne.

L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Gazzi.

(431)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *