Adesca un 17enne su Facebook per un “massaggio”. Arrestato un 43enne

adescamentofbSu Facebook non cercava amici ma adolescenti da palpeggiare, cui offriva 25 euro per un “massaggio particolare”. Un 43enne è stato arrestato, ieri mattina, dalla Polizia, nei locali condominiali posti al pianterreno di uno stabile, dove si era appartato con un 17enne adescato sul più famoso tra i social network. L’aggancio era avvenuto nella stessa mattinata. L’uomo dopo aver contattato il ragazzino su Fb gli avrebbe proposto di incontrarsi poco dopo. Era disposto a raggiungerlo nei pressi di casa. Il minore, allettato dai 25 euro promessi dallo sconosciuto, ha accettato, probabilmente ignaro dell’effettivo significato di quel “massaggio particolare” cui faceva riferimento il 43enne. Lo ha scoperto poco dopo nel cantinato dl suo palazzo.  Dopo i primi palpeggiamenti, il giovane adescato ha cambiato idea e ha cominciato a chiedere aiuto, attirando l’attenzione del padre e di un vicino. Per liberarlo dalla stanza nella quale era rimasto chiuso con lo sconosciuto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno sbloccato la serratura. Il 43enne, vistosi scoperto, ha dichiarato di essere stato contattato dal minore per la vendita di alcuni giochi elettronici. Gli agenti, ricostruita la vicenda, lo hanno arrestato per i reati di violenza sessuale e prostituzione minorile. 

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *