Vini in italiani nel mondo: la Sicilia punta sui DOC messinesi

La Sicilia punta sui vini messinesi, espressioni dell’eccellenza del nostro territorio: al DOC Faro, al Mamertino e al Malvasia delle Lipari è stata dedicata, infatti, un’intera giornata del 25° Enosimposio di Assoenologi Sicilia, in cui si sono riuniti gli enologi italiani.

Nel corso del convegno Assoenologi Sicilia ha infatti voluto puntare i riflettori su vitigni ed espressioni territoriali circoscritte ma di pregio che vanno ad arricchire l’ampio panorama vitivinicolo siciliano.

«La Sicilia del vino non è fatta solo dai grandi vitigni noti a tutti – ha spiegato il Presidente di Assoenologi Sicilia, enologo Giacomo Salvatore Manzo. Abbiamo un patrimonio immenso e variegato in termini di bio-diversità, di profumi e sapori. Questa ricchezza che la natura ci ha donato ci stupisce sempre così come impressiona chiunque vi si avvicina per la prima volta. A noi siciliani spetta il compito di dar voce a questo patrimonio ancora non adeguatamente valorizzato in tutte le sue componenti».

Nell’ambito della riflessione sulle espressioni territoriali della Sicilia nord-orientale la dottoressa Flora Mondello, Presidente dell’associazione DOC Mamertino e Vice- Presidente dell’associazione Donne del Vino, ha ribadito il ruolo dell’enoturismo nella promozione del territorio.

A curare la degustazione dei vini messinesi è stato lo chef Nunzio Campisi, insieme alla guida degli enologi Giovanni Giardina, Stefania Lena e Simone Paone e al dottor Gaetano Marchetta: il sapore delle massime espressioni del territorio messinese ha entusiasmato la platea di tecnici confermando proprio le potenzialità del diversificato patrimonio produttivo siciliano.

(314)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *