Vento dello Stretto: “Con Maria Costa va via un grande pezzo della storia culturale della città”

vento dello strettoPubblichiamo le parole di Ferdinando Croce, presidente del Movimento “Vento dello Stretto”, sulla scomparsa di Maria Costa, la poetessa messinese venuta a mancare ieri mercoledì 7 settembre:

“La Poetessa messinese Maria Costa si é spenta ieri, all’età di 89 anni. Assieme a Lei, va via un grande pezzo della storia culturale di Messina.

Per parte nostra, possiamo ritenerci orgogliosi di averLa conosciuta e, in una certa misura, di averLa avuta al nostro fianco, negli ultimi anni, in numerose occasioni, tra cui ricordiamo:

  • nel 2008, quando Giorgia Meloni, allora Ministro della Gioventù, si recò in visita all’Associazione “Borgo Marinaro delle Case Basse di Paradiso” (presieduta dall’indimenticato Comandante Orazio Micali), e Maria Le dedicò la celebre poesia dialettale “Bannera”;
  • successivamente, quando assieme a Sergio Todesco e Giovanni Ardizzone ci battemmo per ottenere in Suo favore il riconoscimento del Consiglio dei Ministri del vitalizio riconosciuto agli artisti indigenti dalla cosiddetta Legge Bacchelli;
  • il 2 febbraio 2013, quando con la Sua presenza al Salone delle Bandiere del Comune di Messina Maria consacrò l’inaugurazione del nostro Movimento e Le consegnammo una targa commemorativa con cui La insignimmo “Dama del Vento dello Stretto”.

Tutte queste immagini costituiscono parte indelebile e preziosissima del nostro patrimonio immateriale.

Oggi il Vento dello Stretto, in tutte le sue componenti, si dice sinceramente commosso e al tempo stesso colmo di gratitudine, e nel Suo dolcissimo ricordo intende unirsi al dolore della Città di Messina.

Ciao, Maria!”

(44)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *