Unime. Lo specializzando Alberto Cacciola premiato Migliore Giovane Ricercatore

L’Università di Messina porta a casa un nuovo riconoscimento di alto livello: il premio “Migliore Giovane Ricercatore under 40“, vinto dal dottor Alberto Cacciola, specializzando in Radioterapia e allievo nell’Istituto di Anatomia Umana nel Dipartimento di Scienze Biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali dell’Unime.

Cacciola ha ricevuto il Premio come “Migliore Giovane Ricercatore under 40” in occasione del 73° congresso nazionale della Società Italiana di Anatomia e Istologia (SIAI), tenutosi a Napoli dal 22 al 24 settembre 2019.

La commissione giudicatrice della SIAI presieduta dal professor Carlo Tacchetti, membro del Consiglio Direttivo della medesima società e Ordinario presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, ha premiato il ricercatore messinese per l’eccellenza dei risultati ottenuti nella ricerca scientifica in campo morfologico.

Particolarmente gratificante è stato il giudizio della commissione scientifica, di seguito riportato: «Tramite l’utilizzo di imaging avanzato di risonanza magnetica combinato con metodiche sofisticate di modeling del segnale e di ricostruzione trattografica, il dottor Cacciola ha dato nuova vita alla gross neuroanatomy nel vivente, identificando nuovi patterns di connettività strutturale tra i nuclei della base, la corteccia cerebrale e il cervelletto, caratterizzandone l’organizzazione topografica e analizzandone le implicazioni fisiopatologiche nella pratica clinica. Pertanto, vista la giovane età e l’utilizzo di tecnologie avanzate che hanno portato nuove scoperte nel campo dell’anatomia macroscopica, la commissione scientifica lo ritiene meritevole di questo riconoscimento».

(344)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *