UniMe: apre il laboratorio di ricerca che migliora la qualità dei prodotti agroalimentari

Foto dell'inaugurazione di ASLab al dipartimento di veterinaria - messina

La tecnologia incontra i sensi”, questo lo slogan che riassume l’attività dell’ASLab (Aroma and Sensory Laboratory), inaugurato il 17 ottobre presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Messina. In Italia sono presenti solo altri tre poli di ricerca e di produzione di questo tipo.

Nello specifico, il laboratorio si occupa di analisi chimiche e sensoriali per i settori dell’agroalimentare, del packaging e dell’analisi di aromi e, in generale, di composti volatili, portando avanti ricerche finalizzate al miglioramento della qualità dei prodotti. La struttura dispone di due laboratori, uno di analisi sensoriale e uno chimico-strumentale, suddivisi al loro interno in aree specializzate, secondo le normative ISO 8589.

Nato grazie ai finanziamenti del Progetto AGRIVET “Centro per l’innovazione dei sistemi di Qualità, Tracciabilità e Certificazioni dell’agroalimentare”, il laboratorio può fare affidamento sul know-how e sulla professionalità di un team di ricerca altamente competente e specializzato, di cui fanno parte la professoressa Verzera, la dottoressa Condurso, il professor Gianluca Tripodi e i dottorandi Maria Merlino e Fabrizio Cincotta.

«Inaugurare i laboratori ASLab – ha dichiarato il professore Salvatore Cuzzocrea, Prorettore alla Ricerca – dimostra un ulteriore impegno del nostro Ateneo in ambito agroalimentare. Si continua a portare avanti progetti come, appunto, AGRIVET da cui è nato questo complesso di laboratori che si apre al territorio e alle imprese, lasciando intravedere un ritorno economico e di immagine da reinvestire nella ricerca».

ASLab, infatti, oltre a occuparsi di didattica e ricerca, estende il suo raggio d’azione, aprendosi alle collaborazioni e ai servizi di consulenza per le aziende, affiancandole in Ricerca e Sviluppo, Controllo della qualità, Produzione e Marketing. L’analisi sensoriale collegata al dato analitico costituisce oggi uno strumento decisionale fondamentale per le industrie alimentari, accompagnando i vari step che portano alla realizzazione del progetto aziendale, sia che si tratti dello sviluppo di un nuovo prodotto che del monitoraggio delle performance sul mercato.

Inaugurazione ASLab, taglio del nastro al dipartimento di veterinaria - Messina

«Oggi – ha detto la professoressa Antonella Verzera, responsabile del laboratorio – si concretizzano il lavoro e i sacrifici di circa un anno e mezzo. L’obiettivo è quello di dare un decisivo contributo non solo in termini di didattica e di ricerca, ma anche sul piano tecnologico e di innovazione del prodotto agroalimentare».

Nel corso della mattinata di presentazione dell’ASLab gli studenti del corso di laurea in Scienze, tecnologie e sicurezza delle produzioni animali sono stati coinvolti in un test sensoriale finalizzato al rilevamento delle differenze tra una mozzarella con lattosio e una senza, prodotte entrambe in via sperimentale da un caseificio locale.

Presenti, tra gli altri, all’inaugurazione: il professore Salvatore Cuzzocrea, Prorettore alla Ricerca; il professor Antonio Panebianco, Direttore del Dipartimento di Scienze veterinarie; la professoressa Antonella Verzera (ordinario di Scienze e tecnologie alimentari); e la dottoressa Concetta Condurso, che ha coordinato la progettazione e l’allestimento della struttura.

 

 

 

 

(205)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *