Un triciclo, sedili di plastica, bidoni di olio motore: tutti i rifiuti del Lago di Ganzirri

pulizia dai rifiuti del lago di ganzirri in occasione di siamo tutti sulla stessa barcaIl pesce mangiaplastica di Messina, Turi u pulituri ha fatto (di nuovo) il pieno di rifiuti: si è svolta ieri mattina la seconda edizione di “Siamo tutti sulla stessa barca” l’evento di pulizia collettiva del Lago di Ganzirri e delle sue sponde che ha portato a raccogliere ben 400kg di spazzatura della natura più varia: dagli scarti edilizi ai sedili di un teatro.

L’iniziativa, organizzata dalla ASDCanottieri Peloro”, dalla Pro Loco Capo Peloro e con la collaborazione dell’Associazione studentesca universitaria “Orione”, è stata coadiuvata anche dai volontari del Rotary Club di Messina e dagli operatori di MessinaServizi Bene Comune che hanno provveduto a smaltire correttamente i rifiuti raccolti.

Presente anche il consigliere comunale Alessandro Russo, già partecipe della prima edizione e promotore di una denuncia contro ignoti alla Capitaneria di Porto presentata a inizio luglio proprio a fronte dei risultati ottenuti con la prima giornata di pulizia del Lago di Ganzirri. In quell’occasione, infatti, erano stati ritrovati, oltre a plastica e materiali per così dire “ordinari”, rifiuti pericolosi per l’ambiente e per la salute pubblica.

E in questa seconda giornata, che ha visto impegnati associazioni di volontari e semplici cittadini, i risultati non sono stati meno sorprendenti: sono stati ritrovati, infatti, sedili di plastica di teatro, pneumatici, tricicli, ombrelli, scarti edilizi e persino dei bidoni di olio motore.

«Emerge – hanno commentato i promotori di “Siamo tutti sulla stessa barca” – che se grande attenzione è stata dedicata alle condizioni esterne del Lago, su vialetti e piazzole lì vicine, ad oggi pochissimo sia stato fatto in termini di controllo, pulizia e screening del fondo del Lago, che presenta un livello di sporcizia e di accumulazione di rifiuti che dovrebbe essere al primo punto dell’agenda di tutela e valorizzazione della Riserva Naturale Orientata dei Laghi di Capo Peloro.  I promotori, nel ringraziare i volontari che si sono uniti a loro, prevedono ancora una giornata di pulizia e di sensibilizzazione nell’immediato futuro».

Da quanto detto nelle scorse settimane, “Siamo tutti sulla stessa barca” continuerà ad essere un appuntamento costante dell’estate con l’obiettivo di spostare, poi, gli eventi in programma ad altre zone della città. Turi u Pulituri, invece, il pesce mangiaplastica simbolo della manifestazione, stazionerà nei pressi del Lanternino di Capo Peloro per tutta la stagione estiva dove potrà essere utilizzato per la raccolta differenziata dei rifiuti di plastica di chi usufruisce dei lidi e del litorale della Punta.

(Foto reperite sulla pagina Facebook della Pro Loco Capo Peloro)

(735)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *