Un numero verde per segnalare al Comune i problemi di Messina

alessandro cacciottoAgevolare la comunicazione diretta tra i cittadini e il Comune di Messina è l’intento della nuova proposta del consigliere della III Circoscrizione Alessandro Cacciotto. In una nota, il consigliere propone infatti, l’istituzione di un numero verde o di un’app con cui i messinesi possano mandare segnalazioni ai Dipartimenti di manutenzione stradale e di pubblica illuminazione.

«I social network – spiega Cacciotto –, le pagine Facebook create da cittadini per segnalare problemi in città, in termini soprattutto di piccole manutenzioni, sono sinonimo di una voglia di partecipazione della cittadinanza alla vita politico-amministrativa della città. Perché allora non istituire un numero verde o un app che istituisca ufficialmente un canale diretto per i cittadini per avanzare al Dipartimento manutenzione strade – Dipartimento pubblica illuminazione istanze di piccoli interventi?».

Il consigliere spiega come l’idea di dar vita a una nuova modalità comunicativa tra la pubblica amministrazione e i cittadini nasca nel 2011 grazie all’assessore Massimo Minutoli che allora vestiva i panni di consigliere di Circoscrizione.

«Quale migliore occasione  – continua Cacciotto – per istituire l’importante servizio proprio adesso che Minutoli è Assessore. La possibilità per i cittadini di segnalare con un numero verde o con un’app una buca, una lampadina spenta; le istanze verrebbero protocollate ed esitate in ordine cronologico. Si tratterebbe di istituire una condizione di normalità anche nella nostra città, dando la possibilità ai cittadini di partecipare attivamente e formalmente alla vita politica, alla Circoscrizione, soprattutto sperando che il famoso decentramento prenda forma, di occuparsi di problemi di più largo respiro ed in ordine a ciascun istituzione di svolgere in maniera più aderente il proprio ruolo».

(363)

1 Commento

  • morelli pasquale ha detto:

    Ritengo che la norma che impone l’uso dei sacchetti trasparenti per la raccolta differenziata sia contro la privacy di ogni singolo cittadino. Gia’ nel lontano 14 luglio 2005 il Garante della privacy ha dichiarato che i sacchetti trasparenti ledono la privacy dei cittadini. Perchè cadete in questo errore?? Sacchetti biodegradabili ma non semitrasparenti o trasparenti.
    Domanda: Nei bidoni condominiali della carta e cartone si può buttare liberamente carta e cartone indipendentemente dal giorno di ritiro e senza l’uso di sacchetti ( uniamo così carta e plastica) e poi nel giorno del ritiro, ogni 15 gg, viene prelevato il bidone dagli addetti ?. Confermate che l’orario x depositare i rifiuti è dalle ore 21 sera precedente alle ore 5 del giorno di raccolta? Grazie mille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *