Un calendario d’autore per sostenere i bambini in Africa. Il progetto della Polizia di Stato

calendarioautoreUn calendario “d’autore”, nato dall’incontro tra la Polizia di Stato con il maestro Vittorio Storaro, autore della cinematografia di fama internazionale, vincitore di tre premi Oscar. Arte e abilità saranno i temi del calendario della Polizia di Stato 2015, in fase di ultimazione e destinato a diventare un “cult”.

Realizzare calendari da collezione, questo l’obiettivo della Polizia di Stato. Il primo sarà appunto quello del 2015, nato dalla mente del grande artista Vittorio Storaro.

Il maestro è partito dalle arti, non solo in senso letterale, ma dal significato latino della parola, cioè arte come abilità. Quindi ha pensato di fare un calendario che potesse mostrare quelle che sono le arti, cioè le abilità, della Polizia di Stato.

Le immagini che caratterizzano i diversi mesi sono composizioni che si muovono tra scultura, poesia, storia, letteratura, filosofia, fotografia, e abilità della Polizia di Stato.

Come di consueto il calendario sarà disponibile nella versione da parete, al costo di 8 euro, e in quella da tavolo a 6 euro.

Coloro che sono interessati possono prenotare il calendario entro sabato 20 settembre 2014 all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura (tel.090.366591), esibendo la ricevuta di versamento sul conto corrente postale n.745000, intestato a “Unicef comitato italiano”. Sul bollettino dovrà essere indicata la causale: Calendario della Polizia di Stato 2015 per il progetto “Repubblica Centro Africana – nutrizione per i bambini vittime dell’emergenza umanitaria”.

Ancora una volta il calendario della Polizia di Stato sarà a sostegno dei bambini meno fortunati attraverso l’ormai consolidata partnership con l’Unicef. Il ricavato delle vendite sosterrà infatti il progetto “Repubblica Centro Africana-nutrizione per i bambini vittime dell’emergenza umanitaria”, le cui finalità sono quelle di assicurare la fornitura di trattamenti ed alimenti terapeutici, educare alla corretta pratica di nutrizione di neonati e bambini e promuovere l’allattamento al seno.

(53)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *