Tremestieri. Ancora dragaggio: si ricomincia dopo Pasqua

tremestieri dragaggioPer il porto di Tremestieri la soluzione è di nuovo il dragaggio. Si riprenderà a dragare, infatti, dopo Pasqua, per asportare 20mila metri cubi di materiale.

Quella del dragaggio è ancora, e di nuovo, una soluzione transitoria, in attesa di quella definitiva. Stamattina l’Autorità Portuale ha assegnato l’appalto ad un impresa che dispone di una draga nelle vicinanze di Messina. La Dragaggi di Chioggia, che fino ad ora si era occupata dei diversi interventi che hanno interessato il porto di Tremestieri, non ha neanche partecipato alla gara. Per i 20mila metri cubi di materiale da asportare c’è già l’autorizzazione dell’assessorato regionale Territorio e Ambiente. Saranno necessari circa 5-6 giorni per liberare il bacino e consentire l’utilizzo completo, cosa che negli ultimi 4 mesi è avvenuta per pochissimi giorni complessivamente.

L’avvio delle operazioni quindi subito dopo la Pasqua.  In programma anche il tentativo di ripulire la zona immediatamente prospiciente del braccio protettivo.

(370)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *