Tratta Barcellona-Buonfornello: consegnati i lavori di manutenzione. Attivato il catasto autostradale

casIl Cas, ai sensi della normativa in materia, ha provveduto alla consegna dei lavori di manutenzione dei giunti nella tratta Barcellona-Buonfornello (Autostrada Messina Palermo) alla Ditta Palistrade 2000 di Caserta vincitrice della gara ad evidenza pubblica. In corso la stipula del contratto di gara. Tutti gli interventi dovranno essere eseguiti entro 365 giorni e comunque non oltre il 26 marzo 2016. Una volta conclusi gli adempimenti amministrativi, la impresa procederà alla apertura dei cantieri.

Il Consorzio, proseguendo nella attuazione della programmazione finalizzata alla messa in sicurezza della Messina-Palermo, della Messina-Catania e del tratto in esercizio Cassibile-Rosolini (della Siracusa-Gela) nonché nel rilancio ed aggiornamento dei servizi, ha avviato le procedure di gara pubblica (documentazione nel sito dell’Ente) per l’attivazione del Catasto Autostradale della intera rete inclusi svincoli, strade di servizio e pertinenze mediante rilievi ad alto rendimento, rilievi integrativi, elaborazioni dati e video utilizzando, pure, un veicolo ad alta prestazione tecnologica ed informatica.

Il Catasto Autostradale (Banca Dati) rientra nel campo di applicazione dell’accordo sugli appalti pubblici (AAP) ai sensi del Decreto Ministeriale Infrastrutture n. 3484 del 1/6/2001  ai sensi del decreto legislativo 30-4-1992, n. 285, e successive modificazioni, Nuovo codice della strada.

Importo complessivo posto a base di gara, 283.250 euro al netto di IVA  con fondi dell’Ente Autostradale.

Il servizio dovrà essere istituzionalizzato entro 150 giorni a partire dall’assegnazione dell’incarico conseguente alla conclusione della gara pubblica. L’aggiudicazione sarà effettuata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (artt. 81 e 83 D.Lgs 163/2006). L’apertura delle buste avrà luogo a Messina il 5-5-2015, alle 10.00, negli uffici di contrada Scoppo.

Il Catasto Autostradale è uno strumento di analisi preliminare del livello di degrado di ogni km di tratta per poi provvedere, di conseguenza, agli interventi da eseguire prima ancora che siano superate  determinate soglie oltre le quali si potrebbe avere un pregiudizio di funzionalità e sicurezza ed un conseguente notevole incremento dei costi di manutenzione.

(370)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *