Toponomastica. La Commissione boccia il regolamento e punta il dito contro la Giunta

Dura presa di posizione di parte del Consiglio Comunale contro il nuovo Regolamento per la toponomastica di Messina bocciato in Commissione per «ragioni politiche». In sostanza, il documento presentato dalla Giunta escluderebbe il Civico Consesso dalla Commissione competente.

«Dopo un lungo e acceso dibattito – ha spiegato il consigliere Libero Gioveni – la Commissione, pur ritenendo necessario varare un nuovo Regolamento che sostituisca il vigente del 1996 adeguandolo ai tempi, ha inteso bocciare la delibera per una motivazione politica: l’Amministrazione ha estromesso dall’art. 7 del Regolamento che disciplina la composizione della Commissione Toponomastica, il rappresentante del Consiglio Comunale, l’unico componente rappresentante del popolo, presente ormai in seno alla Commissione Toponomastica da 23 anni».

Non solo. Stando a quanto riportato dal presidente della Commissione Libero Gioveni: «Abbiamo proposto all’assessore Vincenzo Trimarchi il ritiro della delibera con l’impegno di ripresentarla insieme condividendone il percorso già dalla prossima seduta di lunedì, ma l’esponente della Giunta ha rifiutato».

«La Commissione – ha sottolineato, infine, l’esponente del PD – ha stigmatizzato la scelta dell’Amministrazione, giudicando uno sgarbo istituzionale quello di escludere a priori il Presidente del Consiglio o un suo delegato, unico componente eletto democraticamente».

Per queste ragioni, la delibera non ha passato il vaglio della Commissione e ora dovrà essere esaminata dal Consiglio Comunale, dove arriverà già gravata dal peso di questa bocciatura. Insomma, non c’è tregua nei rapporti tra Civico Consesso e Giunta De Luca, nonostante le ipotesi di riavvicinamento delle ultime settimane.

(90)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *