Teatro Vittorio Emanuele. Elvira Amata: «È tempo che Palermo e Messina si incontrino»

amata-elviraTeatro Vittorio Emanuele. La neodeputata regionale Elvira Amata (FDI), a seguito delle dichiarazioni del presidente dell’Ente Teatro, Luciano Fiorino, interviene sulla questione confermando la sua disponibilità nel contribuire all’apertura del dialogo con la Regione e, in particolare con l’assessore a Turismo, Sport e Spettacolo, Sandro Pappalardo.

Le sorti del Teatro Vittorio Emanuele sono in bilico per la mancanza di fondi e, nonostante si sia riusciti a programmare la stagione 2017/2018 con una campagna abbonamenti che ha ottenuto risultati superiori rispetto a quelli dello scorso anno, la situazione non sembra essere migliorata. A confermarlo, le parole del presidente Fiorino che, ieri, nel corso della seduta dell’VIII Commissione (Cultura), ha sottolineato l’incertezza del futuro dell’Ente e lanciato il suo appello alla Regione.

Nelle scorse ore è intervenuta al riguardo, con una nota, la neoeletta all’ARS Elvira Amata, che ha dichiarato: «Il Teatro continua a vivere una situazione di incertezza e precarietà inammissibile per un ente di questa valenza, nonostante gli sforzi profusi e i risultati già raggiunti».

«Stiamo parlando della casa della cultura messinese e c’è l’esigenza di comprendere come e se sia sostenibile il suo rilancio – spiega la deputata – Apprese le esternazioni del presidente Fiorino, a cui ho già confermato la mia completa disponibilità, mi sono immediatamente attivata al fine di fare da trait d’union con il neo assessore Pappalardo, competente per la materia in oggetto. È tempo che Palermo e Messina si incontrino davanti a numeri e previsioni e si comprenda che futuro spetta al TVE, senza indugiare e girarci troppo attorno».

(117)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *