Il Tao Film Fest riparte da Messina, Videobank ignora le minacce di Rocca

taormina-film-festival-2016Per i nostalgici sarà un ritorno al passato, come era giusto che fosse. Messina per anni quasi ignorata dalla rassegna cinematografica, cui diede i natali nel lontano 1955, tornerà ad essere protagonista del Taormina Film Festival, almeno per una sera. Non si tratta dell’anteprima come avvenuto negli anni passati, sotto la gestione della “Agnus Dei” di Tiziana Rocca, che per la nostra città ha sempre mostrato scarsissimo interesse, degnandola della sua distaccata presenza solo nel corso di una striminzita serata che anticipava la kermesse. Sarà la cerimonia d’apertura del Festival 2017.

Un inizio col botto per Messina, come conferma il patron di Videobank Lino Chiechio, intervistato da Normanno. ” Messina tornerà ad avere un ruolo di primo piano- spiega Chiechio- come era opportuno. Abbiamo deciso di iniziare il Festival proprio dalla città dello Stretto, dove si svolgerà la serata di apertura, anche se non abbiamo ancora scelto la location. E’ prevista la presenza non solo di un attore messinese di fama nazionale, ma anche di un ospite internazionale e su questo sta lavorando il comitato di direzione artistica presieduto da Felice Laudadio”.

Non un Direttore artistico, dunque, ma uno staff di professionisti di alto profilo, lavora al programma della manifestazione che si svolgerà dal 10 al 17 giugno. ” Oltre a Laudadio che ne è il presidente- commenta Chiechio- a comporre il comitato artistico saranno Enrico Magrelli, giornalista e critico cinematografico,  Silvia Bizio, giornalista di Repubblica, che da Los Angeles si sta occupando del cast internazionale, Gianvito Casadonte, ideatore ed organizzatore del Magna Grecia Film Festival e il critico Marco Spagnolo”.

L’obiettivo di Lino Chiechio e della sua Videobank non è solo quello di realizzare un festival dall’alto  spessore artistico, ma anche di rafforzare  il legame tra la kermesse e la città di Taormina, e di crearne uno nuovo con tutta la Sicilia. “Abbiamo previsto il red carpet sul corso Umberto, il cuore di Taormina- prosegue Chiechio- eliminando l’usanza che negli ultimi anni prevedeva la parata di star solo all’hotel Timeo, e che di fatto vedeva i cittadini e tutto il pubblico tagliati fuori. Nel corso delle 7 serate, inoltre, ci saranno inoltre  dei collegamenti con 7 luoghi diversi in tutta la Sicilia. Le location scelte sono: Messina, che dunque sarà protagonista anche di questo momento, oltre alla serata di apertura,  Palermo, Erice, la Valle dei Templi di Agrigento, Ortigia e Lampedusa”.

Tutto procede dunque, nonostante gli strali lanciati da Tiziana Rocca, che, come abbondantemente previsto e da lei stessa annunciato, minaccia querele e ricorsi. Parla di concorrenza sleale, la Pr romana. Si ritiene ingiustamente esclusa dalla gara, affermando, tra l’altro, che la società a cui è stato affidato il Festival avrebbe contattato sponsor e artisti già da lei “avvicinati”. Ma il patron di Videobank è più che sereno.  “Avrei tantissime cose da dire- afferma Chiechio-  , ma preferisco non commentare, perchè in realtà certe accuse si commentano da sole. Ho scelto di tacere su questa vicenda, preferisco concentrarmi sul Festival. Andiamo avanti con il nostro lavoro, senza pensare ad altro”.

Marika Micalizzi  

(508)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *